10 piante per arredare e purificare l'aria di casa

10 piante per arredare e purificare l'aria di casa

Esistono piante da appartamento che oltre ad arredare il nostro appartamento,  purificano l'aria dalle sostanze inquinanti sia esterne che interne, sempre più presenti nelle nostre case.

Vernici, collanti e conservanti per il legno, prodotti per la pulizia, fumo di sigaretta ma anche le normali attività come la cottura dei cibi, rilasciano nell'ambiente domestico composti volatili e semivolatili che possono provocare disturbi e fastidi.

Nell'aria delle nostre case può facilmente essere presente la formaldeide, prodotta dal fumo di sigaretta, dal gas usato per i fornelli, dalle vernici, coloranti, mobili, stoffe e tende; il fumo di sigaretta inoltre rilascia anche numerose altre sostanze dannose per la salute, tra cui il benzene.

I nostri PC, ad esempio, sono responsabili della presenza in casa di xilene e toluene, mentre i prodotti utilizzati per le pulizie domestiche possono inquinare l'aria di casa con un eccesso di ammoniaca.

Tutte sostanze che respiriamo e che causano vari disturbi, dal mal di testa, ad irritazioni delle vie respiratorie, allergie e irritabilità.

Per migliorare la qualità della nostra casa dovremmo scegliere mobili costruiti con materiali ecocompatibili, utilizzare vernici naturali, non fumare all'interno delle nostre abitazioni e optare il più possibile per detersivi naturali.

Un valido aiuto può arrivare dalle piante capaci di purificare l'aria di casa: in un appartamento di cento metri quadrati, otto/dodici piante possono migliorare la qualità dell’aria dell’abitazione in modo sensibile. Vediamo quali in particolare.

Il Ficus

Il Ficus rimuove dall'ambiente grandi quantità di formaldeide. Il Ficus (Ficus benjamina) è forse la pianta d'appartamento più conosciuta, e ha bisogno di costanti e abbondanti innaffiature, di un clima umido e non eccessivamente freddo. Sistemare un Ficus in salotto, non solo arrederà la stanza, ma la purificherà eliminando fino a 12 microgrammi di formaldeide ogni ora.

L'Edera

Anche L'Edera variegata sottrae formaldeide dall'aria di casa, e a differenza del Ficus non richiede particolari cure. L'edera variegata (Hedera helix variegata) è una pianta semplice e resistente, rampicante e foglie variegate di un bel verde con sfumature bianche.

L'Aloe

Tra le mille virtù, l’Aloe ha anche la capacità di purificare l’aria della nostra casa. L'aloe (Aloe vera) è una pianta succulenta che richiede poche cure: le basta un ambiente luminoso e necessita di innaffiature moderate.

L'Anturio

L'anturio ripulisce l'aria di casa dall'ammoniaca, rimuovendone circa 10 microgrammi ogni ora ed è in grado di assorbire anche buone quantità di formaldeide, toluene e xilene. L'Anturio (Anthurium andreanum) è una pianta caratterizzata da foglie lucide e brillanti a forma di cuore. I fiori sono cerati e possono essere rosso brillante, rosa o bianchi. D'estate l'Anturio può essere tranquillamente all'esterno, in una zona ombreggiata del balcone o del terrazzo.

La Dieffenbachia

La dieffenbachia assorbe dall'ambiente formaldeide, toluene e xylene. È una pianta ornamentale caratterizzata da foglie ovali grandi e macchiate di bianco o verde chiaro e fiori non particolarmente appariscenti. Vive bene anche in un'area esterna durante i mesi estivi, purché al riparo dai raggi diretti del sole.

La Dracena

Il genere Dracena comprende piante che assorbono formaldeide, toluene e xylene; la Dracena marginata è in grado di filtrare dall'ambiente circa 10 microgrammi/ora di xilene e toluene.

Le tante varietà Dracena hanno foglie lanceolate o lineate e si adattano bene all'ambiente riscaldato delle nostre case; d'estate, queste piante possono essere collocate anche all'aperto, in una zona ombreggiata.

La Sansevieria

La Sansevieria (Sansevieria trifasciata) assorbe alcool, acetone, benzene e piccole quantità di formaldeide e xylene. Richiede poche cure, quindi è adatta anche a chi non ha una grande dimestichezza con le piante. Svolge una leggera attività di sintesi anche durante la notte, assorbendo anidride carbonica e rilasciando ossigeno. D'estate la Sansevieria sopporta bene anche una posizione in pieno.

Lo Spatifillo

Lo Spatifillo (Spathiphyllum) filtra notevoli quantità di acetone dall'ambiente, fino a 19 microgrammi per ogni ora. È una pianta ornamentale che ha bisogno di molta luce e abbondanti innaffiature, altrimenti il tenderà a perdere turgore o seccarsi. D'estate produce fiori bianchi e può essere sistemata all'esterno dell'appartamento, in un luogo fresco e all'ombra.

Le Orchidee

Le Orchidee assorbono lo xylene dalla casa. Sono piante eleganti e delicate che necessitano di molta luce e di molte attenzioni perché fioriscano regolarmente.

Il Pothos

Il Pothos rimuove il monossido di carbonio dalle nostre case. È una pianta che richiede poche cure ed è adatta anche a chi ha il pollice nero. Può essere coltivato in vaso facendolo arrampicare a un sostegno oppure collocato in vasi appesi e fatto ricadere. Vuole un ambiente molto luminoso, tanta acqua e predilige un ambiente umido: può essere sistemato in cucina o nella stanza da bagno o coltivato in vasi d'acqua.

All comments

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece Oppure Resetta la password